PERDI PESO E VINCI IN SALUTE CON LA NUTRIGENOMICA!

La nutrigenomica è una scienza che combina genetica e nutrizione, svolgendo un ruolo preventivo e protettivo dell'organismo. Negli ultimi 10 anni si sono moltiplicate le ricerche in questo settore, portando all'elaborazione di test genetici per svelare le più comuni mutazioni responsabili di varie patologie, dalle intolleranze alimentari al cancro, e svelando anche il ruolo degli alimenti sull'espressione genica.

 

La nutrigenomica ha aperto una nuova frontiera ed ha creato un nuovo approccio scientifico, imperniato sulla prevenzione e sulla diagnosi genetica combinate insieme.

Una corretta e mirata nutrizione unita alla diversità genotipica di ciascun individuo ha chiarito non solo le linee guida per la prevenzione di un vasto numero di patologie ma ha permesso lo sviluppo di nuove terapie sperimentali, coadiuvanti la cura ed il miglioramento di malattie complesse, quali:

  • Malattie metaboliche
  • Malattie neurodegenerative
  • Malattie neoplastiche
  • Danni da stress ossidativo-Invecchiamento

La nutrigenomica studia gli effetti che il cibo ha sull'espressione genica, su come l'informazione contenuta nel nostro DNA viene trasformata in proteine.

 

Il termine Nutraceutica (coniato dal Dr. Stephen Defelice nel 1989), è l'unione tra  le parole "nutrizione" e "farmaceutica". La nutraceutica studia la funzione benefica che molti alimenti hanno sulla salute umana. Gli alimenti nutraceutici vengono anche definiti alimenti funzionali, pharma food o farmalimenti.

Quindi un nutraceutico è un "alimento-farmaco" ovvero un alimento salutare che associa ai suoi componenti nutrizionali le proprietà curative di principi attivi naturali estratti da piante di comprovata e riconosciuta efficacia.

 

 

Bisogna distinguere tra alimenti veri e propri (funcional food o alimenti funzionali) e le loro componenti singole ridotte a concentrati o pillole detti appunto "nutraceutici".

 

Ma perché assumere nutraceutici? Non sarebbe possibile quindi introdurre queste sostanza consumando appunto alimenti funzionali? Sicuramente sì, ma è molto difficile stabilire con esattezza la "dose curativa" contenuta negli alimenti di questi principi attivi. Il vantaggio delle preparazioni nutraceutiche risiede appunto nella controllabilità delle quantità assunte.

 

Quando parliamo di Nutraceutici non parliamo dei soliti integratori di vitamine che si trovano in commercio ma di prodotti che sono alimenti con proprietà terapeutiche.

Le sostanze biologiche che li compongono, solitamente concentrate hanno caratteristiche preventive, riequilibrative, terapeutiche e protettive.

 

Se sei interessato a collaborare con noi in questo nuovo entusiasmante settore, contattaci a questo link:

 

http://www.dna-solutions.it/iep002/lavora-con-me/

 

Ti aspettiamo nel nostro staff!

Scrivi commento

Commenti: 0