SESSO E FORMA FISICA – Parte 1

Ho deciso di scrivere questo post un po’ tecnico perché ho scoperto che l’obesità può essere un ostacolo anche nelle relazioni sentimentali e sessuali, soprattutto per le donne.

In uno studio del 2010, i ricercatori hanno infatti scoperto che le donne obese europee hanno maggiori difficoltà a trovare un partner sessuale rispetto alle donne con peso normale. Lo stesso non vale per gli uomini obesi, che hanno comunque una percentuale maggiore, rispetto ai normopeso, di soffrire di  disfunzione erettile. Quindi, a conti fatti, che senso ha dire “ho una partner” se poi non vivi con lei un’appagante vita sessuale? Bah!

Comunque, tornando ai dati dello studio, i ricercatori hanno intervistato più di 12.000 donne e uomini francesi, di età compresa tra 18 e 69 anni, sulle loro esperienze sessuali. I risultati sono stati poi interpretati alla luce del loro indice di massa corporea, cioè al rapporto tra peso e quadrato dell’altezza. Un indice di massa corporea di 18-24 indica il normopeso, di 25 o più il sovrappeso e di 30 o più l’obesità.


Le donne obese hanno dimostrato di avere il 30% di probabilità in meno, rispetto alle donne di peso normale,  di frequentare un partner sessuale nell’arco di un anno. Sotto questo specifico aspetto, c’è invece poca differenza tra gli uomini obesi e gli uomini di peso normale (secondo me perché gli obesi hanno mentito…). Inoltre, quasi il 70% delle donne obese ha riferito di aver avuto un partner altrettanto in sovrappeso, mentre solo il 40% degli uomini obesi hanno dichiarato di essere in coppia con una partner in sovrappeso.


Altro problema legato alla vita sessuale: le donne obese sembrano meno propense a frequentare i consultori per il controllo delle nascite e quindi hanno probabilità quattro volte superiori di avere gravidanze indesiderate (peraltro esse affrontano anche un più alto rischio di complicanze durante la gravidanza o di morte durante il parto, rispetto alle donne normopeso).


Le persone obese corrono rischi più elevati anche per altre malattie, come il diabete, la depressione e l’incontinenza urinaria da sforzo: tutto questo può rappresentare un serio ostacolo per la vita sessuale, insieme ai problemi muscolari o ortopedici. A questo si aggiungano anche gli inevitabili problemi psicologici, relativi all’autostima, inevitabili in una società che, peccando a volte di superficialità, attribuisce molto più valore all’apparenza che alla sostanza.


Fatto sta, comunque, che da questo studio emerge una sostanziale penalizzazione per le persone obese, e in particolare per noi donne, nella vita sessuale e di relazione in generale. Mai come ai tempi nostri il detto “grasso è bello” si è dimostrato assolutamente poco veritiero!


Ma lo studio francese non è l’unico a dimostrare questa tendenza. Studi precedenti avevano già dimostrato un andamento simile. Cito, ad esempio, uno studio neozelandese del 2009, in base al quale le donne obese tenderebbero a percepire la loro relazione di coppia come “di scarsa qualità” e “destinata a concludersi”.


Infatti, le donne obese, secondo i dati raccolti da questa ricerca, tendono ad accettare partner considerati  poco desiderabili dalle altre donne. Ciò nonostante, la relazione non è vissuta come soddisfacente, in quanto gli uomini in coppia con una donna obesa:

. sono poco affettuosi,
. mostrano scarsa fiducia nella partner
. manifestano aperta insoddisfazione per la gradevolezza estetica della partner, che dichiarano essere “lontana dai propri ideali di bellezza”.


E su questo risultato dello studio ci starebbe un bel commento tutto femminile su quanto sono bast*** questi partner! GRRRRRR!


Insomma, se essere obesi è già una condizione molto difficile, essere donne obese sembra essere doppiamente stressante, anche per i suoi effetti nella vita affettiva e sessuale.


Anche secondo il Journal of Sex and Marital Therapy le persone obese riferiscono di avere una vita sessuale peggiore anche delle persone sopravvissute ad un tumore. Anzi molto spesso si rileva che per molti obesi il sesso è assolutamente un miraggio. Ci sono fin troppi casi, infatti, di persone obese che rinunciano completamente ad avere una loro vita sessuale (sebbene le pulsioni siano presenti) per ragioni che vanno dall'aspetto fisico a problematiche fisiche oggettive.


La paura di un rifiuto da parte dell'altro diviene talmente radicata, che si preferisce rinunciare... rinunciare sia al sesso ma molto spesso anche ad una relazione affettiva appagante.


Secondo appunto questa rivista l'obesità sarebbe il più grande fattore di rischio di una vita sessuale povera e poco soddisfacente (in molte donne e molti uomini). Se da una parte, in casi di obesità decisamente grave, le rotondità in eccesso possono rendere il coito 'tecnicamente' complicato, dall’altra le persone obese hanno anche in generale una bassa autostima fisica e sono quindi meno sicure di sé durante gli incontri intimi.


Spesso addirittura i problemi nascono già nell'instaurare una relazione affettivo/sessuale, ancora prima di arrivare al rapporto intimo, dovuto al non sentirsi adeguati, non sentirsi attraenti ed appettibili.


Di conseguenza si crea un circolo vizioso, dove tra paure e problemi tecnici il sesso diventa sempre più difficile e quasi un miraggio!


Oltre a fare tutto quanto necessario per risolvere la situazione di obesità, è quindi opportuno lavorare sull'umore e l'autostima. Alla base di qualsiasi programma per rimettersi in forma infatti ci dovrebbero essere la motivazione (farlo esclusivamente per se stessi e per il proprio benessere fisico ed emotivo), e la fiducia in se stessi.


E se questa fiducia e motivazione vengono a mancare, alla fine non si otterranno grandi risultati, né a livello fisico né sul piano psicologico.


Ti è piaciuto questo post? Se vuoi approfondire vai su

http://www.puravida-lifestyle.com/corsi-dal-vivo/obiettivo-benessere/

Scrivi commento

Commenti: 0